La pulizia della pelle

La pulizia della pelle

La pulizia della pelle è il primo argomento di una serie di approfondimenti “del tappezziere d’autore” finalizzati a mantenere un contatto che, nel tempo e per modalità, vada oltre il pur profondo rapporto tra artigiano e cliente: contatto, approfondimento sul lavoro, preventivo, eventuali modifiche, realizzazione e messa in opera, sono momenti che proseguono idealmente nella corretta manutenzione, che allunga la vita di qualunque oggetto e materiale.

La pelle, lo sappiamo, è un prodotto naturale, lavorato nelle concerie  in particolar modo del centro Italia, che che continua ad avere bisogno di attenzioni.

La pelle usata nell’arredamento di interni nel tempo si può scurire perché negli anni non è stata pulita a fondo.

La pelle, essendo un prodotto naturale, deve essere sempre pulita e trattata con prodotti emollienti esclusivi per la pelle,  che saranno capaci di mantenerla sempre morbida nel tempo.

Pulizia della pelle

Prendere un panno asciutto in cotone o lana  versare sul panno una crema per la pelle neutra e cominciare dal centro o di un cuscino o della struttura e andare verso destra e sinistra in modo circolare,avendo cura di non lasciare alcuno spazio privo di crema .

Questo deve essere fatto fino a quando il prodotto è stato completamente assorbito dalla  pelle, cioè quando,  passandoci la mano, questa rimane asciutta.

Lavaggio della pelle

Il lavaggio casalingo della pelle (che sia un oggetto, una poltrona, un divano, un rivestimento…)  i deve essere fatto prima di fare la pulizia della pelle.

Si deve usare uno sgrassante per pelli delicate non profumato: si spruzza il prodotto su a pelle e si passa un panno leggermente umido.

Si formerà una leggerà schiuma ( meno schiuma si produce, migliore e il prodotto ). A ogni passaggio lavare e strizzare molto bene il panno. Il lavoro è finito quanto la superficie della pelle rimarrà asciutta al tatto.

I prodotti adeguati si possono trovare in qualsiasi centro per la pulizia o nei negozi specializzati in pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.